Dichiarazioni e adempimenti

Professionisti, la dichiarazione di atto notorio «rafforza» le ritenute

di Nicola Forte

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

I professionisti tengono conto, nel determinare le imposte da versare risultanti da Unico, delle eventuali ritenute Irpef subite. È possibile che entro la scadenza prevista per l'invio del modello Unico tali soggetti non abbiano ricevuto la certificazione del sostituto di imposta che assolve alla finalità di attestare le somme già trattenute. Si pone quindi il problema se sia o meno possibile, anche in mancanza della certificazione rilasciata dal sostituto, tenere conto delle ritenute subite. In sede di controllo formale ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?