Dichiarazioni e adempimenti

Interpelli, nessuna riforma senza eliminare quelli superflui

di Raffaele Rizzardi

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

La storia degli interpelli risale ai tempi del diritto romano. Si chiamavano «rescritti», erano indirizzati all'imperatore, anche se di fatto venivano gestiti da funzionari, e dovevano essere estremamente sintetici: una sola tavoletta con una riga centrale, dove a sinistra si scriveva il quesito e a destra veniva data la risposta dell'autorità, che spesso iniziava con una frase di rito: se quanto prospettato risponde al vero. Nella storia della fiscalità più recente, l'interpello per antonomasia è quello previsto dall'articolo ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?