Dichiarazioni e adempimenti

Ravvedibile l’omesso invio del modello polivalente

di Giorgio Confente

LA DOMANDA Per le importazioni di beni dalla Repubblica di San Marino da parte di una società residente in Italia, e nel caso di fattura senza addebito d'imposta, l'operatore economico italiano, a norma dell'articolo 16, lettera c, del Dm 24 dicembre 1993, deve comunicare i dati della transazione all'agenzia delle Entrate utilizzando il “modello di comunicazione polivalente”, il cui invio dev'essere fatto telematicamente entro l'ultimo giorno del mese successivo a quello di annotazione nei registri Iva. Nell'ipotesi di omissione delle comunicazioni telematiche in esame, si applica la sanzione amministrativa da 258 a 2.065 euro, ex articolo 11 del Dlgs 471/1997, e, ricorrendone i presupposti, è possibile ricorrere all'istituto del ravvedimento operoso, ex articolo 13 del Dl 472/1992?

Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?