Dichiarazioni e adempimenti

Per le imposte di fine anno una corsa da 84 miliardi

di Cristiano Dell’Oste, Michela Finizio, Valentina Melis e Giovanni Parente

Qualcuno potrebbe prenderla come una provocazione, ma lo scadenzario del fisco ricorda che oggi - volendo - si potrebbe anche pagare la seconda rata degli acconti di Unico, vale a dire Irpef, Ires, Irap e cedolare secca da versare entro il 30 novembre. In realtà, più che avviare un’improbabile corsa ai pagamenti, la data di oggi segna l’inizio della lenta marcia agli adempimenti e alle imposte di fine anno, che passerà attraverso le forche caudine del 16 ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?