Dichiarazioni e adempimenti

Reverse charge, la nota Iva spetta al committente

di Stefania Saccone

Nel caso di mancato incasso del corrispettivo di operazioni soggette al meccanismo del reverse charge, la nota di variazione Iva spetta al cessionario o committente. A prevederlo è il nuovo comma 10 dell’articolo 26 del Dpr 633/1972 come modificato dalla legge di Stabilità 2016 approvata dal Parlamento. La rettifica dell’Iva è traslata dal cedente/prestatore al cessionario/committente in tutti i casi in cui quest’ultimo assume la veste di debitore d’imposta (articoli 17 e 74 del Dpr 633/1972 e articolo ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?