Dichiarazioni e adempimenti

Dividendi esteri, nel modello la rinuncia all’interpello Cfc

di Pierpaolo Ceroli e Agnese Menghi

Coloro che percepiscono dividendi da società black list dovranno vagliare attentamente l’eventualità di presentare l’interpello di cui all’articolo 11, comma 1, lettera b) legge 212/2000. A seguito del Dlgs 156/2015, l’istanza Cfc (Controlled foreign companies) è divenuta facoltativa ma il contribuente ha l’obbligo di segnalare in dichiarazione l’eventuale risposta negativa o la mancata presentazione dell’interpello. Stando all'articolo 47, comma 4 del Tuir, i dividendi percepiti da persone fisiche concorrono integralmente alla formazione del reddito, qualora si riferiscono ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?