Dichiarazioni e adempimenti

Donazione modale: chi la effettua non deduce

di Alfredo Calvano

LA DOMANDA Per una donazione modale, che ha per oggetto una somma di denaro, risultante da atto notarile, gli assegni periodici – corrisposti dal contribuente donante verso un fratello germano donatario – possono rientrare fra gli altri oneri deducibili, indicabili nella dichiarazione dei redditi del donante (modello 730) al rigo E26, codice 5, a norma dell’articolo 10 del Tuir?In altri termini, ferma restando per il donatario la possibilità di indicare quali altri oneri deducibili quelli necessari per onorare il modus, se l’oggetto della donazione modale non è un bene mobile o immobile ma una somma di denaro (che, con assegni periodici, il donante versa al donatario), questa può essere considerata deducibile dal reddito imponibile del contribuente donante? - O.F. ROMA

Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?