Dichiarazioni e adempimenti

Comunicazioni Iva, l’imponibile si «stacca» dall’imposta se l’esigibilità è differita

di Michele Brusaterra

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

L’imponibile entra nella comunicazione delle liquidazioni Iva in cui l’operazione risulta essere stata effettuata, mentre l’imposta in quella in cui la stessa diviene esigibile. È questa la regola da adottare in presenza di un’operazione per la quale, ai fini dell’imposta sul valore aggiunto, il fornitore decida di applicare il regime del differimento dell’esigibilità dell’imposta. Visto che, in tali casi, l’Iva diventa esigibile, facendo divenire debitore d’imposta il cedente o prestatore e creditore d’imposta, salvo limitazioni di carattere soggettivo ed ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?