Dichiarazioni e adempimenti

Bonus Irpef, obbligatoria l’esposizione delle compensazioni in F24

di Roberto Bellini, direttore generale AssoSoftware

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Sapevamo già dallo scorso anno che le compensazioni effettuate devono essere esposte nel modello F24, non essendo più possibile dal 1° gennaio 2016 effettuare gli scomputi interni.
Quello che invece non sapevamo - né noi come AssoSoftware (nonostante i numerosi incontri di confronto con i funzionari preposti), né i clienti dei nostri associati (aziende e consulenti del lavoro) - è che, in presenza di compensazioni effettuate all’interno della stessa mensilità, per la restituzione di un bonus non spettante, l’agenzia delle Entrate si aspettasse l’esposizione del medesimo codice tributo «1655» sia a debito che a credito nell’ambito della medesima delega F24.

Il problema è emerso solamente di recente, quando abbiamo visto apparire all’interno delle specifiche tecniche del campo SX047003 «Credito Bonus Riconosciuto - credito recuperato» del modello 770/2017 il nuovo controllo bloccante: «Il campo può essere presente solo sul primo modulo. Deve essere uguale somma della colonna 2 dei righi da ST2 a ST13 per i quali la colonna 11 (codici tributo) assume uno dei seguenti valori: 1655 o 165E».

Poiché - come da indicazioni ricevute - pressoché tutte le software house nel corso del 2016, in fase di compilazione del modello F24, avevano esposto tale importo al netto dello scomputo interno, come AssoSoftware nelle scorse settimane siamo intervenuti presso l’agenzia delle Entrate con un’apposita istanza formale, esponendo il problema che rischiava di impedire l’invio telematico di decine di migliaia di modelli 770/2017.

La risposta delle Entrate
Di seguito la risposta fornita dall’Agenzia delle entrate all’istanza presentata da AssoSoftware: «Con nota del 19 maggio 2017 codesta Associazione (AssoSoftware, ndr) ha rappresentato delle difficoltà nella compilazione del rigo SX47 del modello 770/2017, destinato ad accogliere gli importi F24 da versare con i codici tributo 1655 e 165E, relativi alla restituzione del cosiddetto “bonus Renzi”, a causa della mancata esposizione della compensazione nel modello di versamento unificato. Omissis … preso atto delle difficoltà rappresentate e al fine di permettere ai sostituti di gestire nella dichiarazione 770/2017 gli importi relativi al credito bonus Irpef, anche nell’ipotesi in cui siano stati compensati crediti senza la corretta esposizione nel modello di pagamento F24 e F24EP, l’Agenzia delle Entrate, in riferimento al modello 770/2017, aggiornerà le specifiche tecniche rimuovendo il controllo bloccante relativo al rigo SX47, permettendo così l’invio del modello dichiarativo da parte dei sostituti d’imposta che si dovessero trovare nella situazione sopra descritta.
Resta inteso che il controllo di cui trattasi sarà ripristinato nelle specifiche tecniche del modello 770/2018 e, pertanto, si invita codesta Associazione a sensibilizzare le proprie associate sulla necessità di provvedere ad aggiornare i propri prodotti informatici, prevedendo il corretto utilizzo della compensazione mediante modello F24 e F24EP anche nelle ipotesi di restituzione del bonus».

Nel confermare l’avvenuta rimozione del suddetto controllo per il 2016, con la versione 1.1.0 dell’8 giugno 2017 dei controlli Sogei, AssoSoftware prende atto della volontà dell’Agenzia di riattivare il controllo a partire dal 770/2018 e quindi per le compensazioni effettuate nel corso del 2017.

Gli associati sono stati prontamente informati e quindi si presume che le procedure siano state adeguate, tuttavia si pone il problema di come sanare eventuali situazioni pregresse, accadute nel corso del 2017, senza incorrere in sanzioni, stante la diffusione della casistica e l’obiettiva incertezza interpretativa che ha causato l’inatteso comportamento.

Auspichiamo che sul punto si esprima quanto prima l’agenzia delle Entrate con una soluzione a favore del contribuente che eviti oneri e difficoltà operative.

Le precedenti uscite di «Fisco e software»

Fattura elettronica B2B, uno standard per ridurre i margini di errore
di Roberto Bellini, direttore generale AssoSoftware

Comunicazioni Iva, la gestione dei dati di fatture e liquidazioni
di Roberto Bellini, direttore generale AssoSoftware

Certificazioni uniche, conguaglio a ostacoli per la detassazione dei premi di produzione
di Roberto Bellini, direttore generale AssoSoftware

Regime di cassa: la road map dell’adeguamento dei software
di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware

Regime di cassa: l’aggiornamento software prosegue senza soluzione di continuità
di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware

Fatturazione elettronica B2B, tutti i vantaggi dell’opzione
di Roberto Bellini, direttore generale AssoSoftware

Fattura elettronica, una chance per semplificare
di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware

Fattura elettronica, le proposte per il definitivo decollo
di Roberto Bellini, direttore generale AssoSoftware

Modello 770 unificato ma con la chance di invii separati per ritenute
di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware

Uno standard unico da AssoSoftware per la fattura elettronica
di Roberto Bellini, direttore generale AssoSoftware

Liquidazioni Iva, così la preparazione e l’invio dei dati
di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware

Conguaglio da assistenza fiscale diretta, ecco cosa cambia per i sostituti
di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware

Studi di settore, tutte le variabili per la compilazione dei modelli 2017
di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware

Il modello Redditi SC alla prova dei nuovi bilanci
di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware

Redditi SC, slalom tra le novità dei quadri
di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware

Modello Irap 2017 al test delle modifiche sui bilanci
di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware

Compensazioni, il nuovo obbligo di passare da Entratel per i titolari di partita Iva
di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware

Comunicazioni Iva, cambio di rotta sul filo di lana
di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware

Fatture, invio dei dati in cerca di riduzioni
di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware

Comunicazioni dati Iva al test della conservazione copia intermediario
di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware

Certificazione unica 2017, tutte le regole (e le date) per la conservazione sostitutiva
di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware

Iva, il vademecum per i versamenti entro il 30 giugno
di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware

Compensazioni e scomputi, slalom tra le regole
di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag