Dichiarazioni e adempimenti

Se si ampliano i lavori anche la Scia va integrata

a cura di Marco Zandonà

LA DOMANDA Per lavori riguardanti manutenzione tetto e tutto l’intonaco, per una prima abitazione, è stata già approvata una Scia per lavori di ristrutturazione straordinaria (detrazione 50% in 10 anni). Abbiamo appena iniziato i lavori, e stiamo valutando la possibilità di farli eseguire ed integrarli in modo da rientrare nei criteri previsti per il sismabonus (es. inserimento di 8 catene e/o rete rinforzo strutturale) e poter usufruire, in base all’esito della relazione del tecnico strutturista, del rimborso Irpef almeno del 50%, o meglio del 70%, in 5 anni.
Chiediamo:
dobbiamo già integrare la Scia per manutenzione straordinaria (o ri-presentarne una nuova?) aggiungendo una lista dei probabili interventi antisismici?
O è possibile aggiornarla o ripresentarla dopo?
Quali diciture sono previste per il sismabonus sulla Scia?
Quali criteri e cosa occorre specificare sulle fatture per i lavori relativi alla detrazione sismabonus?
Cosa fare per acconti già pagati?

Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?