Dichiarazioni e adempimenti

Spesometro, spazio al ravvedimento operoso

di Rosanna Acierno

LA DOMANDA Una società ha inviato la comunicazione dei dati delle fatture ricevute nel primo semestre 2017 lo scorso 16 ottobre, giorno di scadenza del predetto adempimento. La ricevuta (che a detta dell’agenzia può essere disponibile anche dopo 3 giorni), elaborata solo il giorno seguente, segnala che il file è stato scartato. Il nuovo invio, per forza di cose oltre i termini, è da considerarsi omesso, con necessità di ravvedimento operoso?

Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?