Dichiarazioni e adempimenti

Participation exemption anche per la holding che porta la sede all'estero

di Luca Miele

La “exit tax”: profili generali Il trasferimento “in uscita” pone la questione dell’“exit tax”, ovverosia del prelievo con il quale lo Stato di residenza della società che si trasferisce intende preservare il proprio potere impositivo sui plusvalori medio tempore generati ma non ancora realizzati. La normativa italiana dell’exit tax, recata dall’articolo 166 del Tuir, implica, in sostanza, il realizzo a valore normale e l’immediato prelievo fiscale sui conseguenti plusvalori dei componenti dell’azienda che, in seguito al trasferimento all’estero della ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?