Dichiarazioni e adempimenti

Per l’emissione in ritardo della fattura elettronica basta una data

di Rosario Farina e Benedetto Santacroce

L’emissione ritardata, dal primo luglio 2019, della fattura elettronica non impone l’indicazione delle due date, di trasmissione e di effettuazione dell’operazione, ma solo di quest’ultima, perché quella di trasmissione è tracciata dallo Sdi. Con l’articolo 11 del Dl 119/2018, si dispone che dal primo luglio 2019 la fattura può essere emessa entro dieci giorni dall’effettuazione dell’operazione: in questo caso, la fattura deve contenere tale data (corrispondente alla data in cui è effettuata la cessione di ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?