Imposte indirette

Fatture con Iva ad esigibilità differita per operazioni effettuate nei confronti dello Stato ed Enti territoriali

LA DOMANDA Una società opera ordinariamente con clienti enti pubblici ed emette fatture con iva ad esigibilità differita. Contestualmente all'emissione delle fatture le stesse vengono anticipate in banca in attesa del pagamento da parte dell'ente pubblico. L'esigibilità dell'iva in questi casi è sempre collegata al momento del pagamento della fattura da parte dal cliente o ci sono deroghe nel caso in cui relativamente a tali fatture sia richiesto un anticipo in banca nelle varie forme possibili (riba, anticipo su fatture, ecc.)?

Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?