Imposte indirette

Con il reverse charge «allargato» si colpisce l’impresa per aiutare lo Stato

di Raffaele Rizzardi

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

L'estensione del reverse charge per evitare le frodi da riscossione è un mal di pancia che la Comunità europea si porta dietro da quando non si chiamava ancora «unione».Nel primo semestre del 2007 la Germania era presidente di turno, ed organizzò a Bruxelles un convegno dal titolo sintomatico di «placcare» (termine rugbistico) l'evasione dell'Iva. I tedeschi, fiancheggiati dagli austriaci, si presentarono con la proposta di passare in reverse charge tutte le fatture interne di entità superiore a 5mila euro, ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?