Imposte indirette

False fatture, la conoscenza del reato blocca il rimborso Iva

di Giuseppe Carucci e Barbara Zanardi

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

La conoscenza di contestazioni penali sull'emissione di false fatture obbliga l'agenzia delle Entrate a procedere, senza alcuna possibilità di valutazioni discrezionali, alla sospensione del rimborso Iva fino alla definizione del procedimento penale. È quanto emerge dalla circolare 32/E/2014 relativa alla nuova disciplina sui rimborsi Iva introdotta dall'articolo 13 del Dlgs 175/2014 , in vigore dal 13 dicembre scorso. L'attuale versione dell'articolo 38-bis, comma 8, del Dpr 633/1972 prevede, infatti, che nel caso in cui nel periodo ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?