Imposte indirette

Nessuna buona fede nelle frodi carosello con prezzi stracciati

di Marco Nessi

Nessuna buona fede in capo al contribuente in caso di frodi carosello per le auto, se non riesce a dimostrare che le condizioni economiche commerciali applicate dai fornitori sono analoghe a quelle adottate da fornitori terzi. È quanto stabilito dalla Ctr Liguria nella sentenza 69/7/2014 depositata il 15 gennaio 2015 (presidente Di Mattei, relatore D’Avanzo). La vicenda riguarda il recupero di maggiori imposte (ai fini delle imposte sui redditi e Iva) operato nei confronti di una società ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?