Imposte indirette

Lettere d’intento non inviate: la violazione è solo formale

di Andrea Barison

L’omessa trasmissione telematica delle dichiarazioni di intento non è sanzionabile in quanto si tratta di una violazione di carattere formale che non arreca alcun danno erariale e che non impedisce all’amministrazione di esercitare le sue azioni di controllo. È quanto affermato dalla Ctp Milano 430/40/2014 (presidente Lapertosa, relatore Carfagna). La vicenda nasce dalle contestazioni in materia di Iva mosse dalle Entrate nei confronti di una società per il periodo di imposta 2008. In relazione alle operazioni effettuate ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?