Imposte indirette

Per calcolare l’avviamento non basta l’aritmetica

di Marco Nessi

In tema di imposta di registro, l’avviamento costituisce una qualità dell’azienda e il suo conteggio senza tenere conto dell’effettiva redditività aziendale viola l’articolo 2697 del Codice civile, qualora l’ufficio non dimostri puntualmente la congruità del valore accertato e/o la non congruità del valore dichiarato dal contribuente. Questo è il principio affermato dalla Ctr Lombardia 1518/15 depositata il 15 aprile scorso (presidente Evangelista, relatore Sacchi). La controversia ha riguardato la ripresa a tassazione del valore dell’avviamento derivante da due ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?