Imposte indirette

Enti non commerciali, così il fisco sulle locazioni

LA DOMANDA Un’associazione possiede alcuni immobili sul territorio nazionale, di cui uno adibito a sede centrale mentre gli altri concessi in uso alle sedi periferiche (associate alla sede centrale) per lo svolgimento dell’attività istituzionale. Attualmente non esiste alcun contratto di comodato d’uso e le associazioni periferiche, in cambio dell’utilizzo degli immobili, corrispondono saltuariamente un contributo volontario non commisurato al valore di mercato di un’eventuale canone di locazione. Appurato che l’attività di locazione da parte dell’associazione centrale non costituisce attività commerciale ma mero sfruttamento del patrimonio immobiliare, si chiede quale sia il corretto inquadramento fiscale di tali immobili e dei proventi inerenti.

Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?