Imposte indirette

Le royalty austriache sono scomputabili

di Fabrizio Cancelliere

LA DOMANDA Un contribuente italiano percepisce degli importi a titolo di diritti d'autore (tra i 1.000 e i 2.000 euro annui) come erede del nonno, che era un compositore. Tali importi provengono da un soggetto austriaco. Si chiede se, sulla base della convenzione contro la doppia tassazione tra Austria e Italia, questi compensi devono essere assoggettati a ritenute alla fonte in Austria, e, se sì, in quale misura. Inoltre, in quale quadro del modello Unico vanno dichiarati questi introiti, assieme alle eventuali ritenute applicate dal Paese estero?

Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?