Imposte indirette

La caparra confirmatoria non è soggetta a Iva

di Fabio Amoroso

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Non è assoggettabile a Iva il versamento di una caparra confirmatoria posta a corredo di contratto preliminare rimasto poi inadempiuto.È quanto statuito dalla Corte di Cassazione con l’ordinanza n.10306 del 20 maggio 2015 . I giudici, nel provvedimento richiamato, hanno analizzato le diverse funzioni che la caparra confirmatoria assolve nell’ordinamento giuridico. Questa, oltre a costituire indizio della conclusione del contratto cui accede, incita le parti a darvi esecuzione, considerato che colui che l’ha versata potrà perdere la relativa somma ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?