Imposte indirette

Accertamenti rigorosi sulle fatture inesistenti

di Federica Malvezzi

Le dichiarazioni rese da terzi possono essere utilizzate dal fisco per provare le indebite deduzione di costi e detrazione dell’Iva, relative a fatture ritenute oggettivamente inesistenti. Queste dichiarazioni costituiscono elementi indiziari, che possono concorrere a formare il convincimento del giudice, ma non sono sufficienti per arrivare alla decisione. È questo l’orientamento inaugurato dalla Corte costituzionale con la sentenza 18 del 2000 e poi confermato con la sentenza 11048 del 2007, secondo la quale «costituisce principio consolidato della giurisprudenza di ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?