Imposte indirette

«Pro rata» Iva, regole italiane ad alto rischio

di Gian Paolo Tosoni

Il metodo del pro-rata come stabilito dalla normativa italiana è in contrasto con la direttiva comunitaria. Queste sono le conclusioni cui perviene l’Avvocato generale della Corte di Giustizia Ue sulla domanda pregiudiziale presentata dalla Commissione Tributaria Regionale del Lazio e sulla quale la Corte dovrà emettere sentenza. Secondo questa interpretazione i soggetti passivi che svolgono sia attività imponibile che attività esente devono applicare il calcolo del pro-rata solo in relazione ai beni aventi “destinazione mista” e non con ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?