Imposte indirette

Ravvedimento «lungo» per la fattura senza bollo

di Giovanni Petruzzellis

LA DOMANDA Un contribuente forfettario ha emesso una fattura di importo superiore a 77,47 euro, senza l'applicazione della marca da bollo. Qualora volesse regolarizzare l'errata emissione, come dovrà comportarsi per attivare la procedura del ravvedimento operoso? In particolare, stante l'attuale normativa, è possibile ravvedersi anche oltre un anno dall'emissione della fattura? Inoltre, quali sono le modalità con le quali deve provvedere al versamento di sanzioni e interessi? Devono essere obbligatoriamente versati con modello F23 o è possibile sommarli all'importo della marca da bollo ed acquistare un contrassegno del valore complessivo (imposta di bollo + sanzioni + interessi)?R.S. - PORDENONE

Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?