Imposte indirette

Iva, due anni per chiedere il rimborso del versamento non dovuto

di Emilio de Santis

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Nel caso in cui il contribuente abbia erroneamente versato Iva non dovuta, il termine biennale di decadenza, ai fini della presentazione dell’istanza di rimborso, decorre dalla data dei versamenti effettuati a fronte delle fatture emesse, se indebiti fin dall’origine.Lo afferma la sentenza 13980/2016 della Cassazione, nel respingere il ricorso del contribuente contro la sentenza 77/18/09 della Ctr Emilia Romagna. Quest’ultima aveva accolto parzialmente l’appello dell’Ufficio, escludendo dal diritto al rimborso le sole somme versate per Iva oltre i ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Abbonati a Digital Fisco per avere gli approfondimenti del Quotidiano del Fisco e il Quotidiano del Sole 24 Ore in versione digitale.

Approfitta della promozione, 3 mesi di prova a € 44,90

Abbonati

Sei già in possesso di username e password?