Imposte indirette

Il reverse charge non sana l’immissione virtuale delle merci nel deposito fiscale

di Gianni Rota

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

La contestazione della mancata introduzione fisica di merce intracomunitaria in un deposito Iva deve essere provata dall’amministrazione. Non basta infatti presumere la non idoneità dei locali alla ricezione e allo stoccaggio della merce, ma bisogna inoltre contraddire le prove di segno contrario addotte dal contribuente. L’assolvimento dell’Iva tramite il meccanismo dell’inversione contabile non può però diventare un’esimente per sottrarsi all’irrogazione della sanzione. Questo perché tale meccanismo rappresenta una modalità di regolarizzazione dell’Iva intracomunitaria rispetto alla quale l’Iva all’importazione non ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?