Imposte indirette

L’opera dell’ingegno non richiede la partita Iva

di Giovanni Petruzzellis

LA DOMANDA Traduttore e creatore di pagine web sono attività inquadrabili fra quelle di sfruttamento delle opere di ingegno e quindi, come tali, hanno tassazione agevolata con deduzione forfettaria a seconda dell'età e non necessitano di apertura della partita Iva?
S.F. – Pesaro

Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?