Imposte indirette

Con l’integrativa niente maggiorazione

di Matteo Balzanelli e Massimo Sirri

L’eventuale presentazione di una dichiarazione integrativa Iva dopo il versamento dell’acconto non determina la necessità di sanare l’eventuale carente pagamento che potrebbe emergere a fronte delle modifiche apportate al modello. Al di fuori di questo caso, quando si verifica l’ipotesi del carente o omesso versamento, è possibile procedere al ravvedimento operoso. Il 27 dicembre, i contribuenti provvederanno, in generale, al versamento dell’acconto Iva sul 2016. Potrebbe accadere che, per qualsiasi motivo, sorga la necessità di modificare, dopo tale data ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?