Imposte indirette

L’affitto della stanza per le feste sconta l’Iva ordinaria

di Giorgio Confente

LA DOMANDA
Un soggetto Iva stipula contratti commerciali transitori a favore di persone fisiche per l’utilizzo di una stanza presente nel proprio negozio nella quale vengono organizzate delle feste.
Al momento dell’incasso del canone stabilito contrattualmente deve essere emessa fattura esente Iva ai sensi dell’articolo 10, non essendo stata manifestata sui contratti di locazione la volontà di renderla imponibile, oppure l’Iva va indicata in quanto prestazione di servizi?
A.P. – Roma

Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?