Imposte indirette

Indeducibili i soldi dati all’associazione sportiva non iscritta al Coni

di Ferruccio Bogetti e Gianni Rota

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

I corrispettivi corrisposti all’associazione sportiva dilettantistica entro il limite annuo di 200mila euro sono, per presunzione legale assoluta, spese di pubblicità. Ma la mancata iscrizione dell’associazione sportiva al Registro del Coni (Comitato olimpico nazionale italiano), anche se obbligatoria solo dal 2008, impedendole di provare l’effettività del proprio status di associazione dilettantistica, può travolgere la deducibilità del soggetto erogatore. Così la sentenza7202-17 della Cassazione, sesta sezione civile (Pres. Cirillo, Rel. Napolitano) depositata ieri. La vicenda Una ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?