Imposte indirette

Escluse da Iva le provvigioni a società estere

di Giorgio Confente

Q
D
FContenuto esclusivo QdF


Sono agente di commercio e rappresento principalmente aziende estere fatturando a queste in regime di esenzione Iva. Mi sono sempre avvalso della qualifica di «esportatore abituale» in quanto ho sempre fatturato all'estero le mie provvigioni nella misura di: Italia 25%, estero Ue al 70%, estero extra Ue al 5 per cento. Il mio nuovo commercialista sostiene che dal 2010, il fatturato intracomunitario non concorre alla formazione del plafond. E dunque non raggiungo il 10% necessario per avere lo status. È

Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?