Imposte indirette

False fatture, il patteggiamento non blocca in automatico la detrazione Iva

di Andrea Taglioni

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Il patteggiamento del contribuente per il reato di utilizzo di fatture per operazioni oggettivamente inesistenti non è idoneo, in presenza dell’effettività delle prestazioni contestate, a fondare l’accertamento di indebita detrazione dell’Iva. Spetta quindi il diritto alla detrazione se, in sede tributaria, il contribuente dimostra che sottostante alla fattura oggettivamente falsa esiste una prestazione di servizi effettivamente acquistata. A stabilire questo interessante principio è la Corte di cassazione con l’ordinanza n. 3284 di ieri. La controversia è giunta al vaglio ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?