contenzioso

Il commercialista risponde del reato se emette fatture false per il cliente

CONTENZIOSO

La Corte di cassazione, con la sentenza 28 novembre 2013 n. 47210, ha annullato l'ordinanza del tribunale che ha disposto la revoca della misura degli arresti domiciliari a carico di un professionista, dottore commercialista, che aveva ritenuto insussistenti i gravi indizi di colpevolezza con riguardo al reato ipotizzato di emissione di fatture per operazioni inesistenti, di cui all'articolo 8 del Dlgs 74/2000. Dalla sentenza di annullo dei Giudici di legittimità emerge che rischia gli arresti domiciliari il ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?