Persone fisiche

Bonus 50%, recuperabile la ritenuta eseguita per errore

di Marco Zandonà

LA DOMANDA Nell'ambito della ristrutturazione di un appartamento (con rifacimento dei pavimenti e del bagno), per l'impianto elettrico già esistente (non interessato dai lavori) è stata emessa, da un professionista, tecnico abilitato, la dichiarazione di rispondenza. La parcella è stata pagata con bonifico, per la detrazione Irpef del 50 per cento. Sulla parcella non compare l'Iva al 10 per cento, bensì una nota: «Operazione non soggetta a Iva né a ritenuta acconto – Regime fiscale di vantaggio per l'imprenditoria giovanile e per i lavoratori in mobilità ex articolo 27, commi 1 e 2, del Dl 98/2011». È corretto avere pagato con il bonifico previsto per la detrazione del 50 per cento? Posso detrarre la spesa nella prossima dichiarazione dei redditi? Se, invece, questo non è possibile, il mio errore può avere conseguenze per me o per il destinatario del bonifico? Come posso rimediare?

Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?