Persone fisiche

Mutui, detrazione all’ex moglie secondo la quota parte

di Alfredo Calvano

LA DOMANDA Marito e moglie hanno acquistato l'abitazione principale al 50%. Hanno ottenuto un mutuo ipotecario edilizio e ciascuno ha scalato interessi al 50 per cento. Il mutuo è stato estinto dopo circa 3 anni. In seguito, è stato richiesto e concesso un nuovo mutuo ipotecario all'Inpdap, intestato solo al marito. I coniugi si sono separati e il giudice ha assegnato la casa coniugale alla moglie e ha stabilito che le rate del mutuo fossero pagate al 50%. La moglie ha sempre versato il 50% della rata del mutuo intestato al marito con bonifico ordinario. Ora, con l'arrivo del precompilato 730, l'Inpdap ha inviato all'agenzia delle Entrate “solo” il nominativo dell'intestatario del mutuo (ex marito) e non il nominativo della moglie. Ad integrazione dei dati sul modello 730, la moglie, non più intestataria del mutuo, può detrarre il 50% degli interessi maturati, relativi alle rate semestrali del mutuo?

Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?