Persone fisiche

Indeducibile l'assegno una tantum corrisposto al coniuge divorziato

di Ferruccio Bogetti e Gianni Rota

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Il coniuge divorziato non può dedursi dal reddito l'assegno pagato una tantum all'altro coniuge in quanto l'assegno una tantum risulta essere diverso da quello periodico per la natura giuridica, la struttura e la finalità. Il primo viene deciso dai coniugi a differenza del secondo che viene stabilito dal giudice. L'assegno una tantum poi ha natura transattiva globale a differenza di quello periodico che può sempre essere rivisto in aumento o in diminuzione a seconda del reddito del soggetto erogatore. ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?