Persone fisiche

Investimenti all’estero e ritenuta italiana

di Renzo Parisotto

Uno dei principali effetti della globalizzazione finanziaria è costituito dalla presa di conoscenza da parte degli investitori residenti dei complessi (e talora penalizzanti) sistemi di tassazione dei redditi di capitale provenienti dalle attività finanziarie estere. Ci riferiamo al frequente caso di incasso di dividendi esteri attraverso l’intervento di intermediari finanziari residenti. La norma vigente (articolo 27, comma 4, del Dpr 600/1973 ) prevede che l’intermediario italiano applichi una ritenuta del 26% sul cosiddetto netto frontiera, vale a dire sul ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?