Persone fisiche

Bonus del 50% anche per il cambio di destinazione d’uso

di Marco Zandonà

LA DOMANDA Un padre ha acquistato alla figlia un c/3 che a seguito di lavori di ristrutturazione da eseguire diverrà parte a/3, quindi immobile ad uso abitativo e parte deposito.
È possibile detrarre le spese di ristrutturazione relative alla parte d’immobile che subirà il cambio di destinazione d’uso in immobile abitativo distinguendo le relative fatture?
Essendo la figlia un contribuente privo di reddito, a carico del padre, e dovendo il padre sostenere tutti i costi di ristrutturazione è possibile che quest’ultimo possa portare in detrazione le spese di ristrutturazione?
P.M.

Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?