Professione e studio

Il Notariato sull'iscrizione immediata con atti pubblici e scritture autenticate

di Daniela Amendola

Al fine di assicurare l’immediatezza dell’iscrizione degli atti nel registro delle imprese, l’attività di controllo che, nel corso dell’istruttoria, è riservata al Conservatore del predetto Registro, ex articolo 11, comma 6, del Dpr 581/1995, a decorrere dal 1° settembre 2014 deve limitarsi alla mera verifica dei requisiti di ricevibilità dell’atto in relazione, ad esempio, alla competenza territoriale della Camera di Commercio o all’autenticità della sottoscrizione della domanda. Il Conservatore non è più tenuto, invece, ad accertare la legalità formale ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?