Professione e studio

Accertamenti di luglio, serve più tempo per rispondere

di Giorgio Costa

Per gli accertamenti notificati a luglio, i cui termini di riscontro finiscono per cadere a ridosso di Ferragosto e quindi in pieno periodo feriale, devono essere concessi più di 30 giorni, in maniera da portare la scadenza a settembre. La richiesta arriva dai coordinamenti degli Ordini dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Emilia-Romagna e Liguria che hanno inviato una nota di protesta alle direzioni regionali delle Entrate e al ministero dell’Economia e delle finanze chiedendo, di fatto, ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?