Professione e studio

C’è Iva anche se si incassa dopo la cessazione dell’attività professionale

di Laura Ambrosi

I compensi per prestazioni professionali incassati successivamente alla cessazione dell’attività sono rilevanti ai fini Iva: il fatto generatore dell’imposta deve essere, infatti, identificato con l’effettuazione del servizio e non con il momento del pagamento da parte del cliente. A chiarire questo principio sono le Sezioni unite della Corte di cassazione, con la sentenza 8059 depositata ieri. La vicenda riguardava alcuni compensi riscossi da un architetto dopo la cessazione della propria attività: secondo l’amministrazione finanziaria, dovevano essere assoggettate ad ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?