Professione e studio

Professionisti, fuori da Unico le spese per alberghi e alimenti

di Michele Brusaterra

Dal 2015 per i professionisti le spese per prestazioni alberghiere e di somministrazione di alimenti e bevande sostenute dal committente non costituiscono più compensi in natura. Il quinto comma dell’articolo 54 del Tuir contiene le norme che dispongono in merito al trattamento fiscale delle spese sostenute dall’esercente arti o professioni a titolo di vitto e alloggio. Oltre a venir stabilita una generica deducibilità limitata al 75% delle spese alberghiere e di somministrazione di alimenti e bevande, le spese così ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?