Reddito d'impresa

Lettere d’intento, rebus sulla verifica telematica

di Raffaele Rizzardi

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Dal 1° gennaio di quest’anno assistiamo a una specie di rivoluzione copernicana nei controlli relativi alla trasmissione delle lettere di intento. Prima i fornitori si accollavano pesanti oneri telematici, con sanzioni spropositate anche in assenza di danno erariale. Oggi hanno sempre alcune cautele da seguire, ma il flusso di informazioni sarà in primo luogo tra i clienti e l’agenzia delle Entrate: le dichiarazioni di intento non potranno essere spedite al fornitore prima che il cliente abbia ottenuto la ricevuta ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?