Reddito d'impresa

Perdite pregresse a uso selettivo

di Gianfranco Ferranti

La Corte di cassazione e l’agenzia delle Entrate si sono pronunciate in maniera difforme in merito alla possibilità di utilizzare le perdite pregresse in diminuzione del maggior reddito accertato in un periodo d’imposta successivo e di applicare la sanzione per infedele dichiarazione anche se non risulta dovuta alcuna imposta per effetto di tale «compensazione». La Suprema corte ha affermato, nella sentenza 7294 del 2012 (le cui conclusioni sono state confermate nell’ordinanza 16333 dello stesso anno), che il principio ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?