Reddito d'impresa

Iri, il riporto delle perdite è senza limiti di tempo

di Gianfranco Ferranti

Le imprese in contabilità ordinaria che scelgono di applicare l’Iri (imposta sul reddito d’impresa) potranno dichiarare perdite derivanti, oltre che dalla contrapposizione dei componenti positivi e negativi del periodo, anche dalla deduzione delle somme prelevate dall’imprenditore, dai collaboratori familiari e dai soci a carico dell’utile di esercizio e delle riserve. Tali perdite sono riportabili negli anni successivi in cui si applica la nuova imposta per l’intero importo e senza limiti di tempo. La disciplina delle perdite risulta, quindi, ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?