Societa e bilanci

Il «ritocco» non estingue il contratto

di Luca Miele

In capo all'acquirente, la revisione del prezzo prevista dalle clausole contrattuali non determina alcuna novazione del contratto originario di compravendita di partecipazioni o aziende; pertanto, la rettifica in aumento o in diminuzione del corrispettivo non deve assumere autonoma rilevanza impositiva ma deve risultare, in linea di principio, inscindibilmente legata agli effetti derivanti dal pagamento del corrispettivo originario.Se il contratto di compravendita riguarda partecipazioni sociali, un incremento del prezzo rispetto a quello originario determina un aumento del costo della partecipazione ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?