Societa e bilanci

Stop al concordato se non si paga l’Iva

di Gian Paolo Tosoni

L'impossibilità di decurtare parzialmente il credito Iva rende impraticabile il concordato preventivo. Lo afferma il Tribunale di Udine che, con ordinanza dello scorso 30 ottobre 2014, ha rinviato una questione pregiudiziale alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea. La questione trae origine dalla necessità di pronunciarsi circa l’ammissibilità della domanda di concordato preventivo da parte di un imprenditore in stato di crisi; tale procedura prevede, tramite la liquidazione del patrimonio della società, il pagamento integrale di alcuni creditori privilegiati, il ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?