Societa e bilanci

Il concordato non può essere bloccato perché il pagamento dei creditori è in ritardo

di Romina Morrone

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Il giudice di merito non può dichiarare inammissibile la proposta di concordato solo perché il pagamento dei creditori avviene con tempi dilatati se, in concreto, la stessa proposta prevede che l’eventuale perdita economica da ritardo sia compensata con l’offerta di interessi convenzionali. Lo ha chiarito la Cassazione nella sentenza n. 17461 del 2 settembre . I fatti Il Tribunale di Roma, dopo aver dichiarato inammissibile la proposta di concordato preventivo, ha dichiarato il fallimento di una ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?