Societa e bilanci

Imposte differite con la rivalutazione

di Franco Roscini Vitali

Le disposizioni contenute nel disegno di legge di Stabilità comportano alcuni effetti contabili che devono essere attentamente valutati anche con riferimento all’iscrizione in bilancio della fiscalità differita. Per esempio, la rivalutazione dei beni d’impresa impone la contabilizzazione della fiscalità differita. I beni oggetto di rivalutazione sono quelli risultanti nel bilancio al 31 dicembre 2014, e la rivalutazione, anche se fiscalmente rilevante, ha un riconoscimento fiscale differito al terzo esercizio successivo a quello nel quale è eseguita, in sostanza dal ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?